venerdì 21 aprile 2017

MIDWAY – TRA LA VITA E LA MORTE (2013) di John Real [Giovanni Marzagalli] - recensione del film



 MIDWAY – TRA LA VITA E LA MORTE
(2013) di John Real
John Real (al secolo Giovanni Marzagalli) è un giovane produttore e regista siciliano, noto tra gli appassionati di cinema horror per l’interessante “Native”, datato 2011. Due anni prima, a soli 16 anni, aveva diretto il suo primo lungometraggio, “Ombre di realtà”, un fantasy che attirò l’interesse e il plauso di svariate testate internazionali, tra le quali Vogue Italia. “Midway - tra la vita e la morte” (2013), è un horror, ed ha usufruito di un budget quasi inesistente. Nonostante ciò il film ha tutti i crismi della professionalità, non è di certo un prodotto amatoriale. La storia è abbastanza semplice: un gruppo di trentenni decide di trascorrere il weekend in tenda, in mezzo ai boschi. Alcuni di loro hanno gravi problemi personali e di coppia. Il gruppo non è poi così sereno. Il loro problema maggiore però sarà un altro: fronteggiare una misteriosa ed aggressiva “entità” che si nasconde, chissà da quanto, tra alberi e cespugli. “Midway - tra la vita e la morte” non è certo una cialtronata fatta da 4 amici nel fine settimana: c’è una certa cura in tutto, dalla scelta del cast agli effetti speciali, dalle locations (degli splendidi boschi) alla fotografia.
Il film è debitore in modo evidente del cult cinematografico "The Blair Witch Project - Il mistero della strega di Blair", pur non essendo stato girato interamente in P.O.V. come il film statunitense. Lo spessore dei personaggi è discreto, ben superiore a quello dei tanti “sgallettati” visti (e da me mal sopportati) in decine di horror “boschivi” dell’ultima decade. Tante cose però non funzionano in questo film. In primis la sceneggiatura, banalissima nei suoi sviluppi e nel suo fiacchissimo finale. La regia e il montaggio, piatti e soporiferi (passo indietro di Real rispetto a “Native”). La figura dell’entità, per nulla spaventosa. Questi tre fattori purtroppo inficiano il risultato di una pellicola che, grazie al cast e alle locations, avrebbe potuto esprimere potenzialità maggiori.

Regia: John Real (Giovanni Marzagalli); Soggetto: John Real; Sceneggiatura: Adriana Marzagalli e John Real; Interpreti: Elisabetta Pellini (Elise), Salvatore Lazzaro (Ivan), Elaine Bonsangue (Sara), Matteo Tosi (Alex Vinci), Riccardo Flammini (Mattia), Antonella Salvucci (Veronica), Elisa Franco (Adele), Lara Brucci (Flavia), Tania Tambaci (Emma); Fotografia: John Real; Musica: Luca Balboni; Costumi: Matilda Savoca, Giuseppe Giranio e Rita Bellia; Scenografia: Guendalina Finocchiaro; Montaggio: Luca Pozzi; Suono: Gianfranco Tortora e Mariano Blanco; Produzione: Antonio Chiaramonte, Adriana Marzagalli, Giovanni Marzagalli, Flavia Petralia, Giuseppe Romano; Distribuzione: Real Dreams Entertainment

Recensione di
Massimo Bezzati

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...