DONNE E MAGIA CON SATANASSO IN COMPAGNIA (1973) di Roberto Bianchi Montero - recensione del film


DONNE E MAGIA CON SATANASSO IN COMPAGNIA
Da molti erroneamente inserito nel filone decamerotico, in realtà il film di Roberto Bianchi Montero è una commedia sexy a episodi sul tema della magia raccontata attraverso i secoli in otto piccanti episodi.
Si parte dal medioevo dove una donna riuscirà, con l'aiuto di una maga, a far becco il marito dinanzi ai suoi stessi occhi, ballando nuda intorno ad una botte dove all'interno si è nascosto l'imprudente amante; Nell'ottocento invece una fanciulla si reca da uno stregone, al quale chiede un sortilegio per
far si che un forte e gagliardo giovine si innamori di lei, in realtà quell'uomo non è affatto uno stregone, ma bensì un buontempone che si dividerà la bella fanciulla con i suoi degni compari; Nel terzo episodio viene rappresentato il rito magico di iniziazione che unirà una novella strega a satana, in realtà si tratta ancora una volta di un imbroglio architettato dal maghetto per sollazzarsi con la giovane streghetta;
Una bella signora, dopo aver ascoltato la consulenza di una cartomante, diventerà l'amante del datore di lavoro di suo marito, affinché possa diventare un membro importante dell'azienda in cui lavora; Una coppia inglese sono i protagonisti di un rito antichissimo presieduto da un pseudo sacerdote e quattro cavalieri; Nel sesto episodio una ragazza si innamorata di un bel giovanotto che scorrazza tutti i giorni in moto sotto casa sua. Dopo aver chiesto aiuto ad un mago la ragazza si dovrà concedere a lui più volte, finché un giorno scopre di esserne rimasta incinta, ma il mago sistemerà il tutto facendo sposare la ragazza con un altro ragazzo;
DONNE E MAGIA CON SATANASSO IN COMPAGNIA
Un uomo diventa impotente, la moglie per aiutarlo decide di rivolgersi a un mago che le risolve il problema. Ma l'effetto del suo intervento è solo momentaneo, e l'uomo dopo un po di tempo ritorna ad essere afflitto dallo problema. A questo punto la donna obbligherà il mago stesso a soddisfarla, che investito dalla foga della donna finirà all'ospedale;
Nell''ultimo episodio un uomo scommette con un amico di portarsi a letto una bellissima donna che si interessa di magia. Per riuscire nell'intento si finge omosessuale. L'ignara maga farà di tutto per trasformarlo in un vero un uomo.Protagonisti di questo curioso e simpatico titolo diretto da Roberto Bianchi Montero, come visto, sono la pratica magica nei secoli e le avventure amorose, con i relativi imbrogli, che gli fanno da contorno. Il cast è composto da attori pressochè sconosciuti e in parte davvero inespressivi  (fatta eccezzione per le affascinanti Dada Gallotti e Bruna Beani). Presenza fissa nel film sono i nudi delle protagoniste che si mostrano in tutto il loro splendore, dietro una sceneggiattura che definire misera è davvero un complimento. A rialzare il livello ci pensano le allergre musiche di Carlo Savina in tema con l'argomento trattato (la magia). Divertente e senza troppe pretese, anche se visto con l'occhio dell'appassionato di rarità cinematografiche anni 70 può risultare persino piacevole. Il film uscì nelle sale italiane con un bel
divieto ai minori di 18 anni per i nudi e le numerose sequenze erotiche.

DONNE E MAGIA CON SATANASSO IN COMPAGNIA
Regia: Roberto Bianchi Montero [Roberto Montero]; Soggetto: Luigi Ferraro, Luigi Angelo; Sceneggiatura: Luigi Angelo, Roberto Bianchi Montero; Interpreti: Dada Gallotti, Enzo Biasciucci, Bruna Beani, Antonio La Raina, Sandro Dori, Antonella Dogan, Luciano Rossi, Marlene Mayer, Walter Pinelli; Fotografia: Domenico Paolercio [Paul Correy]; Musica: Carlo Savina; Scenografia: Michele Salvatore; Montaggio: Mimmo Scavia; Suono: Mario Sensi; Produzione: Irpinia Cinematografica; Distribuzione: Indipendenti Regionali; censura: 62267 del 12-04-1973

Recensione a cura di:
Alessandro Piano

Commenti